skip to Main Content

Perchè a pesca di rifiuti

A Pesca di Rifiuti è un progetto avviato dall’ A.S.D. ISULA Fishing Club Sardegna in compartecipazione con partner pubblici e privati in ambito istituzionale, sportivo, ambientale e turistico. Il progetto ha come obiettivo quello di portare l’attenzione di un pubblico locale e globale sul problema della presenza in mare, in grandi quantità, di rifiuti.

La “Pesca” dei rifiuti marini simulerà le dinamiche tipiche di una gara di pesca subacquea, ma “le prede” altro non saranno che i rifiuti presenti sul fondale marino.

Al termine della raccolta i partecipanti saranno premiati sulla base del maggior numero di rifiuti. Premi anche per chi “pescherà” l’oggetto/rifiuto più particolare e per il partecipante più giovane.

Nel corso della giornata saranno messe in atto tutte le attività promozionali necessarie ad aumentare la consapevolezza dei fruitori del mare, sia amatoriali che agonisti, sulle loro potenzialità nella salvaguardia e nella tutela dell’ambiente marino, allo stesso modo di quanto possano mettere in pratica le organizzazioni professionali e dilettantistiche.

Obiettivi

A Pesca Di Rifiuti nasce per puntare il dito contro l’inquinamento indiscriminato che i nostri mari stanno subendo. Migliorando e aumentando l’attenzione locale e globale sulla presenza e sulle quantità di rifiuti presenti in mare, si vuole promuovere l’impegno del singolo e della collettività per l’ambiente.

Particolare enfasi viene posta sul ruolo attivo che i pescatori sportivi possono avere all’interno dei processi di raccolta di rifiuti dai fondali marini e di come queste azioni possono portare un miglioramento dello stato di conservazione degli habitat marini, impattati dalla presenza di marine litter.

La raccolta dei rifiuti per mezzo di una corretta attività subacquea ha come obiettivo principale il rafforzamento delle iniziative di promozione sportiva e ambientale portate avanti, ormai da diversi anni, dall’A.S.D. Isula Fishing Club Sardegna.

I protagonisti

I protagonisti della Pesca dei Rifiuti sono i pescatori e i volontari.

I pescatori sportivi del panorama regionale parteciperanno in prima persona, nel duplice ruolo di partecipanti e testimoni, alla gara di pesca ai rifiuti, documentando in maniera professionale, istituzionale ed emozionale la giornata.

Particolare enfasi viene posta sul ruolo attivo che i pescatori sportivi possono avere all’interno dei processi di raccolta di rifiuti dai fondali marini e di come queste azioni possono portare un miglioramento dello stato di conservazione degli habitat marini, impattati dalla presenza di marine litter.

La raccolta dei rifiuti per mezzo di una corretta attività subacquea ha come obiettivo principale il rafforzamento delle iniziative di promozione sportiva e ambientale portate avanti, ormai da diversi anni, dall’A.S.D. Isula Fishing Club Sardegna.

Baia di Agumu

Un incantata mezzaluna di sabbia bianca che fa da cornice ad uno specchio d’acqua dai riflessi verde – azzurro. La Baia di Agumu, a pochi chilometri da centro di Pula, costituisce il naturale continuum dell’importante area lagunare di Nora che comprende il ramificato sistema di canali ed isolotti del delta del Rio Arrieras e la laguna vera e propria separata dal mare da un lungo argine artificiale e dalla penisola naturale di Fradis Minoris.

Testimonials

Per raccontare le tante attività che caratterizzano la Pesca dei Rifiuti e aiutare i curiosi a conoscere più da vicino e meglio le nostre iniziative, lo scopo e l’obiettivo, abbiamo sentito il bisogno di farci supportare da qualcuno che avesse una voce importante nel mondo del mare e della tutela ambientale

Per questo compito abbiamo scelto personalità diverse tra loro ma accomunate dall’amore per il mare e dal forte desiderio di raccontarlo

Mariasole e Marco saranno al nostro fianco con l’obiettivo di comunicare l’importanza della tutela ambientale e i giusti modi di difendere il mare il suo ecosistema.

Mariasole Bianco. Mariasole parteciperà di persona all’evento con un intervento pubblico incentrato sulla tutela dell’ambiente marino e fornendo dati scientifici e spiegazioni sullo stato attuale dei nostri mari https://mariasolebianco.it/bio

Marco Bardi. Marco è CT della Nazionale Italiana di pesca subacquea, attualmente campione del mondo in carica, e parteciperà all’evento in rappresentanza della Federazione FIPSAS e di tutto il movimento subacqueo italiano.Presidente dell’associazione Pescasubplasticfree, da anni si batte per la tutela dei mari, e ha sposato fin da subito il progetto di Isula Fishing Club Sardegna http://www.pescasubplasticfree.org/italiano/

Partners

A pesca di rifiuti nasce dalla voglia di migliorare l’ambiente marino e dall’amore che l’A.S.D. Isula Fishing Club nutre nei confronti della Sardegna. Il progetto è stato realizzato e reso possibile su iniziativa dell’A.S.D. Isula Fishing Club e grazie alla preziosa e fondamentale collaborazione di soggetti pubblici e privati.

Comune di Pula | Fondazione di Sardegna | F.I.P.S.A.S.

Come partecipare?

Per poter partecipare alla “Pesca di Rifiuti” dal fondo del mare bisogna essere tesserati alla FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee).
Se sei già tesserato richiedi alla tua società di iscriverti.
Se non sei tesserato compila il modulo di partecipazione e invialo a isulaclub@gmail.com, verrai tesserato gratuitamente con la nostra ASD per poter partecipare.
Le iscrizioni dovranno essere presentate entro e non oltre martedì 10 maggio 2022
Per poter partecipare alla raccolta di rifiuti lungo la spiaggia accompagnato dai Biologi Marini e Associazioni di Volontariato, compila il modulo di iscrizione e invialo firmato a isulaclub@gmail.com
Le iscrizioni dovranno essere presentate entro e non oltre martedì 10 maggio 2022

Contatti


Isula Fishing Club Sardegna ASD

Federico Rais
Tel:+393285424068
isulaclub@gmail.com

Andrea Alvito
Tel: +393405983946
and.alvito@gmail.com

Back To Top